Intervista a FABIO BERGAMASCO, il camminatore tecnologico

  • Intervista a FABIO BERGAMASCO, il camminatore tecnologico

Soulteller, souldrawer e/o soulvoice?

Souldrawer.

Perché hai scelto di partecipare al progetto Soultrotters?

Perché ho voluto condividere l’esperienza di questo progetto con mia moglie Elisa, che ha partecipato come soulteller.

Qual è il souldrawer a cui ti sei ispirato che ti ha coinvolto di più e perché?

Non ho avuto preferenze, mi sono lasciato toccare dalle loro singole peculiarità.

Non ci piacciono le semplificazioni, siamo tutti esseri umani complessi dall’animo caleidoscopico. Ma prova a raccontarti come fanno i bambini: giocando al “Se fossi…”.

Se fossi un colore…

Blu o rosso.

Se fossi un sapore…

Quello di sesamo.

Se fossi una citazione…

“Carpe diem.”

Se fossi un libro…

“Il sergente nella neve” di Mario Rigoni Stern.

Se fossi un film…

“Il miglio verde”, ma anche “Forrest Gump”.

Se fossi una canzone…

“Il cielo” di Renato Zero.

Un fatto storico che avresti voluto vivere o un evento a cui avresti voluto assistere…

L’attentato di Sarajevo del 1914.

Il momento della giornata o il gesto quotidiano che preferisci…

Il risveglio.

Un luogo che vorresti visitare…

La Camargue.

Regalaci un’ispirazione per le prossime ore…

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma!

Grazie, Fabio.

Share This

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *