Intervista a ELISA CAMPAGNARO, la cercatrice di interruttori

  • Intervista a ELISA CAMPAGNARO, la cercatrice di interruttori

Soulteller, souldrawer e/o soulvoice?

Souldrawer.

Perché hai scelto di partecipare al progetto Soultrotters?

Per gioco.

Qual è il soultrotter a cui ti sei ispirato che ti ha coinvolto di più e perché?

Antonin Artaud, amo la sua inquietudine.

Non ci piacciono le semplificazioni, siamo tutti esseri umani complessi dall’animo caleidoscopico. Ma prova a raccontarti come fanno i bambini: giocando al “Se fossi…”.

Se fossi un colore…

Giallo e viola.

Se fossi un sapore…

Menta_limone_mandorla_panna.

Se fossi una citazione…

“Il messaggio è conservare bottiglie vuote.” (Bluvertigo)

Se fossi un libro…

Sarei un diario.

Se fossi un film…

“Lo specchio” di Arsenij Tarkovskij.

Se fossi una canzone…

“Zero” dei Bluvertigo.

Un fatto storico che avresti voluto vivere o un evento a cui avresti voluto assistere…

Il processo di Socrate.

Il momento della giornata o il gesto quotidiano che preferisci…

Quando cucino una torta.

Un luogo che vorresti visitare…

La foresta amazzonica.

Regalaci un’ispirazione per le prossime ore…

Almeno una volta al giorno dimenticati di te stesso: se ti perdi puoi cercarti.

Grazie, Elisa.

Prego!

Share This

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *