Intervista a DANIELE PASQUINI, il narratore da bar

  • Intervista a DANIELE PASQUINI, il narratore da bar

Soulteller, souldrawer e/o soulvoice?

Soulteller.

Perché hai scelto di partecipare al progetto Soultrotters?

Perché a volte vi sono storie talmente belle che è un peccato non raccontarle.

Qual è il soultrotter a cui ti sei ispirato che ti ha coinvolto di più e perché?

Quasi per caso, mi sono costretto a ripensare alla storia dell’allenatore – filosofo Manlio Scopigno. Un ex giocatore appassionato di filosofia, che una sera, a fine anni ‘60, entrò nella stanza di un albergo dove alcuni suoi giocatori stavano bevendo, fumando e giocando a carte e si unì al gruppo. Spesso la rigidità del ruolo diventa rigidità mentale, e la rigidità mentale ci costringe ad usare noi stessi come metro di misura del mondo. Sforzarsi di capire l’altro, gli altri e l’ambiente circostante, è alla base di ogni cambiamento. E, se non sbaglio, il Cagliari il giorno dopo vinse 3 a 0.

Non ci piacciono le semplificazioni, siamo tutti esseri umani complessi dall’animo caleidoscopico.  Ma prova a raccontarti come fanno i bambini: giocando al “Se fossi…”.

Se fossi un colore…

Blu.

Se fossi un sapore…

Lampredotto.

Se fossi una citazione…

“La gran cosa è resistere e fare il nostro lavoro e vedere e udire e imparare e capire, e scrivere quando si sa qualcosa; e non prima, e, porco cane, non troppo dopo.” (Ernest Hemingway)

Se fossi un libro…

Ci ho pensato tantissimo, ma non ce l’ho fatta.

Se fossi un film…

“Amici miei” di Mario Monicelli.

Se fossi una canzone…

Ora ti rispondo con “No surprises” dei Radiohead. Tra dieci minuti cambierei idea.

Un fatto storico che avresti voluto vivere o un evento a cui avresti voluto assistere…

Un live dei Nirvana, lo scudetto della Fiorentina, l’Occupazione e la Liberazione.

Il momento della giornata o il gesto quotidiano che preferisci…

Quando per andare al lavoro scendo dal treno e trovo la bicicletta attaccata al solito palo. La slego e inizio a pedalare con la musica in cuffia, scansando i turisti.

Un luogo che vorresti visitare…

Le isole Svalbard.

Regalaci un’ispirazione per le prossime ore…

Cercare Bellezza e Verità è meglio che cercare la Felicità. Ed è pure più semplice.

Grazie, Daniele.

Afwan!

Share This

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *