Category Archives: Soulmakers

Intervista a ANNA DI TOMA, la nuvola rosa

Intervista a ANNA DI TOMA, la nuvola rosa
Tra le tante cose che le piacerebbe fare, Anna vorrebbe immergersi nel Gange, guardare il sole sorgere dal mare a Capo Horn, fare un pic-nic in primavera a Central Park, assistere alla danza dei pinguini imperatore in Antartide, guardare i pazzi che surfano a Teahupo’o in Polinesia, passeggiare per il suk di Samarcanda, sedersi in un giardino di Kyoto quando i prugni sono in fiore, aspettare il tramonto ad Ayers Rock, dormire sul tetto di una jeep in mezzo alla savana in Tanzania.
Share This

Intervista a SARA PELLEGRINI, la felice insoddisfatta

Intervista a SARA PELLEGRINI, la felice insoddisfatta
Sara c'ha un rapporto speciale con il verde. Infatti, se fosse un colore, sarebbe il Pantone 3435 e, se fosse un sapore, invece, assomiglierebbe a quello dell'oliva verde infilzata nello stecchino e immersa nello spritz. Sarà per la stessa ragione che ama la Mongolia e gli spazi sterminati della steppa, in cui l'occhio può perdersi senza confini nella natura.
Share This

Intervista a YANN CHRISTIAN RUMEAU, l’uomo di mondo

Intervista a YANN CHRISTIAN RUMEAU, l’uomo di mondo
Christian ha una grande passione per il diving e perciò la destinazione del viaggio dei suoi sogni è Raja Ampat, un arcipelago in Papua Nuova Guinea che - con i suoi giardini di corallo e i fondali ricchi di vita - può essere definito il santuario della biodiversità marina. Anche da lì potrebbe fare una delle cose che ama di più, oltre a immergersi: guardare le sfumature dei colori e le forme delle nuvole nel cielo.
Share This

Intervista a PAOLA GUERRIERI, la mina stravagante

Intervista a PAOLA GUERRIERI, la mina stravagante
Per rendere speciale ogni giorno dell'anno, il rituale di Paola è quello di entrare in macchina, infilare nel lettore un cd di musica che le piace e premere play. Così anche il tragitto casa - lavoro può trasformarsi in un viaggio unico e irripetibile. D'altronde, se fosse un sapore, sarebbe cioccolato fondente al peperoncino con retrogusto di vaniglia: da una ragazza così, come non aspettarsi un po' di fantasia anche nelle giornate più grigie?
Share This

Intervista a SANDRA CORRADO, la mente visiva

Intervista a SANDRA CORRADO, la mente visiva
Nel 1974 l’acrobata Philippe Petit passò da una all’altra delle due torri di New York su un filo di acciaio: a Sandra sarebbe piaciuto vederlo. E, molto probabilmente, l'avrebbe fotografato perché scattare è la sua passione.
Share This

Intervista a ELISA BALDO, la camminatrice riflessiva

Intervista a ELISA BALDO, la camminatrice riflessiva
Tra i soultrotters che Elisa ha amato c'è Simone Weil, perché vi ha ritrovato la dimensione femminile insieme al fascino del misticismo. Uno dei suoi film preferiti è "L'attimo fuggente" di Peter Weir e le piacerebbe visitare la terra da cui lui proviene, l'Australia.
Share This