Intervista a PAOLA GUERRIERI, la mina stravagante

  • Intervista a PAOLA GUERRIERI, la mina stravagante

Soulteller, souldrawer e/o soulvoice?

Soulteller.

Perché hai scelto di partecipare al progetto Soultrotters?

Perché è un’opportunità di esprimersi sperimentando collaborazioni con altri creativi. Esplorare quindi nuovi territori per riscoprire un pezzo in più di me stessa. Mi sento fortunata di farne parte!

Qual è il soultrotter a cui ti sei ispirato che ti ha coinvolto di più e perché?

Barbara Jordan perché è una donna simbolo della lotta alla discriminazione di sesso e di etnia. Il cambiamento va generato e parte da noi: se diamo forza alle nostre idee potremo varcare confini di poteri apparentemente invalicabili e scuotere come lei le coscienze di un’intera nazione. Mi ha emozionata.

Non ci piacciono le semplificazioni, siamo tutti esseri umani complessi dall’animo caleidoscopico. Ma prova a raccontarti come fanno i bambini: giocando al “Se fossi…”.

Se fossi un colore…

Giallo.

Se fossi un sapore…

Cioccolato fondente al peperoncino, con retrogusto di vaniglia.

Se fossi una citazione…

“La coerenza è l’ultimo rifugio delle persone prive di immaginazione.” (Oscar Wilde)

Se fossi un libro…

“Alta Fedeltà” di Nick Hornby.

Se fossi un film…

“Miss Little Sunshine” di Jonathan Dayton e Valerie Faris.

Se fossi una canzone…

“Rise” di Eddie Wedder.

Un fatto storico che avresti voluto vivere o un evento a cui avresti voluto assistere…

A New York, nel 1969, il festival di Woodstock. E quando Dorothy Podber, chiedendo uno “shot” nello studio di Andy Warhol, sparò in fronte ai volti sorridenti del suo famoso dipinto di Marilyn (l’opera non fu più restaurata e si può notare ancora oggi una macchia bianca sulla fronte di Marylin).

Il momento della giornata o il gesto quotidiano che preferisci…

Entrare in auto e mettere il mio cd di musica preferito. Così anche il tragitto casa – lavoro diventa un viaggio.

Un luogo che vorresti visitare…

La grande Muraglia cinese e girarvi un video-diario.

Regalaci un’ispirazione per le prossime ore…

Se la puntualità non è il tuo forte, sappi che non avrai un solo rimorso riguardante il non aver vissuto a fondo ogni singolo istante della tua vita.

Grazie, Paola.

Share This

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *